Inganni culinariLe mie ricetteSecondi piatti

Pasta cresciuta con il baccalà

La pasta cresciuta è una prelibatezza napoletana che ho conosciuto tramite mia suocera. Lei è la regina del fritto e porta alta la bandiera della napolenità. La pasta cresciuta è un piatto povero di lunga tradizione e come si fanno in casa difficilmente si possono trovare al ristorante, a meno di non essere a Napoli. Da noi scandiscono il ritmo delle feste e non possono mancare mai. Io le aspetto sempre con trepidazione, sarà che il fritto a casa nostra non entra mai, sarà che non mi piace friggere, ma sono una di quelle che allunga la mano in cucina per rubarne una o due…o tre.

Oggi vi propongo la variante con il baccalà, un modo simpatico e di sicuro successo per far mangiare ai bimbi il pesce.

Ingredienti:

  • 200ml acqua fredda
  • 250gr farina 0
  • 12gr lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino e mezzo di sale
  • 1lt olio di semi
  • 200gr di baccalà

Prima di tutto bisogna controllare che il nostro baccalà non abbia spine, poi si può cuocere al vapore se avete una vaporiera, altrimenti io l’ho fatto al microonde in 5 minuti.

Ho misurato 200 ml di acqua, ne ho presa un bicchiere e l’ho leggermente scaldata al microonde. In questo bicchiere ho sciolto il cubetto di lievito e ho girato fino a completo scioglimento. In una ciotola capiente ho messo invece la farina, l’acqua in cui avevo sciolto il lievito e ho mescolato con l’aiuto di una forchetta, aggiungendo poi la restante acqua con il sale. Ho mescolato un po, poi ho inserito il baccalà che avevo precedentemente sminuzzato e ho mescolato fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo. Ho ricoperto con una pellicola e ho spettato che l’impasto raddoppiasse di volume. In media ci vogliono 2/3 ore, molto dipenderà dalla temperatura della stanza e quindi dalla stagione.

Una volta lievitata ho preso un cucchiaio leggermente oliato e l’ho riempito di pasta cresciuta poi l’ho calato nell’olio bollente. La pasta cresciuta si è gonfiata e quando è diventata bella dorata l’ho tolta dall’olio e messa su della carta assorbente. Poi ho salato.

Le zeppole di pasta cresciuta sono buone anche senza un ripieno, ma se si vuole cambiare si possono mettere alici, provola, verdure scottate… Sono sempre buonissime!!!

Grazie per aver letto questo articolo, ti aspetto sulla mia pagina facebook, e iscrivendoti alla newsletter avrai tutte le ricette, le notizie sui nuovi workshop e l’ebook CREMA IL MENU PER LA TUA FAMIGLIA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.